Home Senza categoria Verso un dicembre…

Verso un dicembre…

by Andrea Gheller

🗓 🔵 LA PERTURBAZIONE ATTESA NELLA GIORNATA DI DOMENICA 1 DICEMBRE SI RIVELERÀ UN PASSAGGIO “CHIAVE” VERSO VALORI DI TEMPERATURA PIÙ CONSONI ALL’AVVENTO DELL’INVERNO METEOROLOGICO” 🗓 🔵
Buongiorno e buon Mercoledì, proprio in queste ore gran parte dell’Italia centro settentrionale è sotto gli effetti dell’ennesimo richiamo di venti temperato/umidi connessi ad una circolazione depressionaria di origine Nord Atlantica posizionata oltralpe. Il richiamo di venti di Libeccio sta dispensando precipitazioni localmente abbondanti su Liguria di Levante, fascia prealpina della Lombardia e generalmente sulle regioni di Nord Est, coinvolgendo in maniera più diffusa l’alto Veneto ed il Friuli VG. Nel corso delle prossime ore si assisterà ad un deciso miglioramento delle condizioni atmosferiche sulle regioni settentrionali, favorito dall’attivazione di venti in quota da Nord connessi al transito della perturbazione vera e propria (attualmente posizionata oltralpe), la quale impattando contro i rilievi alpini causerà deboli venti di ricaduta (Favonio) verso i versanti padani, facendo traslare di conseguenza il sistema perturbato verso le regioni centro meridionali.
Focalizzandoci sulle regioni del Nord Italia recentemente “bersagliate” dal maltempo, possiamo supporre condizioni di tempo soleggiato e nel complesso “mite” nelle giornate di Giovedì, Venerdì e Sabato grazie ad un momentaneo rinforzo del campo barico sul mediterraneo occidentale, durante questo arco temporale sarà possibile la formazione di nebbie nelle ore notturne specie nei settori di bassa pianura favorita dai terreni ormai saturi dopo le recenti piogge.
La giornata di Domenica 1 Dicembre si rivelerà una giornata “chiave” atmosfericamente parlando, innanzitutto sarà il giorno dell’avvento dell’ Inverno meteorologico (astronomico 21 Dicembre) e proprio in concomitanza di questo, il tempo tornerà a peggiorare a partire dalle regioni di Nord Ovest, con piogge diffuse sin dalla mattinata specie sulla Liguria di Levante in rapida estensione alle restanti regioni peninsulari settentrionali, con maggior coinvolgimento delle fasce pedemontane Lombarde, del TrentinoAA e del Friuli VG. Per dinamica d’evoluzione il sistema perturbato atteso nella giornata festiva può essere paragonato a quelli recenti, con precipitazioni per lo più indotte dal richiamo di venti meridionali (Libeccio), invece, in questa dinamica c’è una novità: La perturbazione attesa nella giornata di Domenica farà da “polo attrattore” ad una massa d’aria fredda di matrice artica parzialmente continentalizzata che con moto retrogrado E-W si sarà posizionata nel contempo sui Balcani (fig 3); sia ben chiaro, essa non vanta isoterme negative tali da far presagire un’ondata di freddo imminente in arrivo sulla penisola (poiché giungerà “smorzata) , ma consentirà una flessione termica a partire dai settori orientali della penisola che riporterà valori di temperatura vicino alle medie del periodo, ponendo fine ad un’egemonia di correnti dai quadranti meridionali che ha caratterizzato gran parte del mese di Novembre.
Riassumendo il tempo atteso per i prossimi giorni sulle regioni del Nord Italia :
-GIOVEDÌ: Sin dal mattino condizioni di tempo Variabile con tendenza ad ampi rasserenamenti indotti da deboli venti da Nord, contesto termico mite nelle ore diurne, fresco durante la notte.
-VENERDÌ: Condizioni di tempo stabile e ben soleggiato, con nubi alte in transito, clima mite durante le ore diurne, fresco e umido di notte e primo mattino, da segnalare la possibilità di formazioni nebbiose nei settori di bassa pianura padana.
-SABATO: Tempo molto simile alla giornata di Venerdì, con tendenza ad un nuovo aumento della nuvolosità nelle ore pomeridiane a partire dalla Liguria in estensione alle restanti regioni del Nord.
-DOMENICA: Giornata festiva all’insegna di una nuova fase di maltempo suddivisa in due fasi : sin dal mattino piogge moderato/forti anche a carattere di rovescio che prediligeranno : Liguria (levante), Lombardia (fascia prealpina centro orientale), Friuli VG e Veneto, dal pomeriggio si assisterà ad una maggior distribuzione delle piogge che si estenderanno in maniera decisa anche sul Piemonte e sull’Emilia, grazie al contributo dell’attivazione di venti freddi da Est dalla porta della Bora che a loro volta convoglieranno nubi e precipitazioni nelle zone suddette. Temperature in deciso calo specie a partire dal pomeriggio.
Durante questo episodio perturbato la neve sui rilievi alpini cadrà mediamente a quote comprese tra gli 800m del settore occidentale ai 1000 di quello centro orientale, con possibilità di comparsa di fiocchi sin verso i 600metri sul comparto alpino Ossolano specie nella fase di massima intensità precipitativa congiunta all’ingresso di aria più fredda dallo spartiacque alpino nel corso del pomeriggio di Domenica.
NB: Dinamica perturbata che seguiremo costantemente fino a poche ore dall’evento, poiché va monitorato l’afflusso di aria fredda in concomitanza precipitativa, nella quale non possono essere escluse “bianche sorprese” fino a quote basse (non di pianura) nei settori pedemontani adiacenti al comparto alpino centro-occidentale. (Post più dettagliati nel corso dei prossimi giorni)
In allegato:
Fig 1 : Dinamica perturbata attesa per la giornata di Domenica elaborata dal modello americano #Gfs
Fig 2 Valori termici attesi in Europa al piano isobarico 850hpa (1495m) nella giornata di Domenica, ove si mette in risalto l’aria fredda sull’est europeo. Modello #Gfs
Fig 3 Mappa relativa all’afflusso di aria moderatamente più fredda proveniente da Est attesa nel corso della giornata di Domenica, che non porterà il gelo ma bensì valori di temperatura consoni allla stagione.
Fig 4 Spaghi meteo illustrati su media previsionale #Ensemble, relativi al piano isobarico 850hpa del paese dalla quale scrivo (pedemontana comasca).

Fig. 1

Fig. 2

Fig. 3

Fig. 4

HaveANiceTuesdayToAll

FF

Related Posts

Leave a Comment

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito, acconsentite al nostro utilizzo dei cookie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: