Stella di Natale

Stella di Natale

La stella di Natale (Euphorbia pulcherrima) è una specie ornamentale  appartenente alla famiglia delle Euforbiacee ed è la pianta natalizia per eccellenza.

Il nome comune «stella di Natale» deriva dal fatto che la fioritura di questa pianta avviene proprio verso il periodo natalizio.

È una pianta tipicamente fotoperiodica o brevi diurna, per questo la sua fioritura avviene in pieno inverno quando le giornate sono più corte.

Questa specie è anche nota come poinsezia.

Spesso, erroneamente, si pensa che le foglie rosse che spuntano nel periodo natalizio siano i petali del fiore prodotto dalla pianta. In realtà, quelli che consideriamo i grandi petali della poinsezia, sono brattee che sottendono le infiorescenze. Ciò significa che non sono petali, ma foglie trasformate note come brattee. Il vero fiore prodotto è un’infiorescenza insignificante di color giallo.

Distribuzione e habitat

La stella di Natale è originaria del Messico, nella quale cresce spontaneamente superando i 2 metri di altezza. 

Predilige climi caldi ma può vivere anche a temperature più basse (non sotto i 10°C). Non tollera assolutamente il gelo.

Nel nostro paese viene quasi esclusivamente coltivata in serra.

Descrizione botanica

  • Portamento : arbusto alto fino a 3 metri.
  • Rami : presenta sottili fusti semi legnosi, di colore verde brillante, molto ramificati.
  • Foglie : le foglie sono caduche, di forma ovale con margini a larghi festoni. Sono vellutate ed il colore è verde intenso.
  • Fiori : i fiori sono insignificanti, gialli, riuniti in un ciuffetto al centro di una corona di larghe brattee (foglie trasformate) , di varia grandezza , che possono essere di colore rosso vivo , rosa salmone, vermiglio oppure bianco. La brattee sono disposte in modo da creare l’effetto di un fiore. Nel corso dei decenni però il successo in coltivazione di questa pianta ha dato il via alle ibridazioni; così oggi possiamo avere poinsettie con brattee rosa, fucsia, striate, variegate, doppie, arricciate, arrotolate…
  • Frutti : il frutto è una capsula contente alcuni semi.
Poinsettia

La stella di Natale è velenosa?

Il lattice contenuto nella stella di Natale è irritante. Il lattice a contatto con la pelle può provocare reazioni più o meno intense che vanno dal semplice prurito, a eritema. Se viene in contatto con gli occhi può causare bruciore, anche intenso. Stessa cosa per la mucosa orale o faringea. Se ingerito può provocare nausea e vomito.

Utilizzi

Viene utilizzata esclusivamente per scopi ornamentali.

Simbologia

In Messico le infiorescenze sono considerate quasi sacre e proprio per questo vengono utilizzate soprattutto per la decorazione delle chiese, per adornare la casa delle novelle spose o la camere dei neonati.

Curiosità

  • La stella di Natale è molto indicata alla vita in casa perché possiede la proprietà di rimuovere vapori chimici nocivi dall’aria di ambienti chiusi.
  • Secondo un’antichissima leggenda , il nome scientifico Euphorbia, deriverebbe da Euforbio (medico personale del re dei Numidi), ovvero colui che scoprì i principi contenuti nel lattice di queste piante.
  • Nel corso dei decenni  il successo in coltivazione di questa pianta ha dato il via alle ibridazioni; così oggi possiamo avere poinsettie di svariati colori.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.