RISCHIO GRANDINE NELLA GIORNATA ODIERNA: ECCO I SETTORI A MAGGIOR RISCHIO..

Buon Venerdì, sulle regioni settentrionali italiane si osservano le prime avvisaglie del cedimento del promontorio anticiclonico nordafricano con le prime infiltrazioni di aria più fresca ed umida che inizia ad affluire dagli spartiacque alpini.

A partire dal tardo pomeriggio odierno si osserverà il transito del ramo freddo del cavo d’onda perturbato proveniente dalla Francia, il quale per contrasto in libera atmosfera con l’aria molto calda ed umida sedimentata nei bassi strati, potrà dar luogo a fenomeni convettivi davvero molto intensi sulle seguenti zone, con moto di evoluzione dei nuclei temporaleschi SW-NE:

In sequenza, nuclei precipitativi evolveranno dall’alto Piemonte (Verbano Cusio Ossola) verso la Lombardia Nord occidentale entro le ore serali, saranno possibili locali sviluppi temporaleschi in grado di apportare nubifragi con annessa grandine di medio/grandi dimensioni su province come Verbania, Biella, Novara, in estensione verso le province lombarde di Varese, Como, Lecco, Sondrio ed entro la tarda serata evolveranno verso il Bergamasco, Bresciano e Veronese.

Seguici sul nostro canale Whatsapp, per rimanere sempre aggiornato. PREMI QUI

Da prestare particolare attenzione a possibili rischi di tipo idraulico (alluvioni lampo) sui fondovalle alpini, ed idrogeologico (frane e smottamenti) sui settori pedemontani Lombardi; l’intensità dei fenomeni attesi è data dall’accumulo di energia in termini di calore ed umidità che si sono accumulati in questi giorni e che viene didatticamente tradotta in Cape (Kg/J).

Seguici sul nostro canale Whatsapp, per rimanere sempre aggiornato. PREMI QUI

Tutte le nostre previsioni per il Nord, Centro e Sud Italia le trovate qui: previsioni Meteo Italia

I nostri articoli di didattica qui ->MeteoPills

Attraverso il seguente link puoi accedere a tutti i nostri canali social –> NaturalMeteo <-

Visita il nostro canale YouTube; iscriviti ed attiva la campanella per non perderti i nostri contenuti.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abilita notifiche Si No