Home Previsioni ed analisiCentro Italia Residua instabilità sul centro e temperature nella media

Residua instabilità sul centro e temperature nella media

by Valerio Mallone

Residua instabilità sul centro e temperature nella media

Buongiorno! L’indebolimento dell’anticiclone verificatosi nei giorni precedenti, ha portato un generale aumento dell’instabilità pomeridiana sul nostro territorio, con fenomeni puntualmente intensi su alcune aree. Nei prossimi giorni la posizione del promontorio nord-africano, che si troverà sulla Penisola Iberica, ci consentirà di avere una fase con temperature nella media e ancora locale instabilità pomeridiana.

Fonte: meteociel (modello GFS)

Sarà appunto presente un’area depressionaria tra le Azzorre ed il Portogallo, ed un’altra sull’est Europa. Data l’incertezza nell’evoluzione, si potrebbe pensare (tra le varie possibilità) anche ad un cambiamento consistente della situazione meteorologica durante la settimana di Ferragosto, già ipotizzato da qualche modello matematico, ma è certamente troppo presto per capire come andrà precisamente.

Fonte: meteociel (modello icon)

Alla quota di 850hPa la temperatura rimarrà in linea con la media su tutto il territorio, perciò anche al suolo si tornerà a respirare. Non significa comunque che non farà caldo, dato che le massime raggiungeranno spesso i +30°C, ma non c’è paragone con ciò che abbiamo passato fino ad ora in questa folle estate. 

I dettagli; dove persisterà l’instabilità?

Mercoledì 10/08: al mattino generalmente sereno o poco nuvoloso sulle regioni tirreniche; più nuvoloso sul versante adriatico, con frequenti addensamenti e qualche localizzato piovasco in ingresso dal mare. Dal primo pomeriggio nuvolosità a sviluppo verticale a ridosso dei rilievi di Lazio, Abruzzo, Molise e Umbria centro-meridionale, con formazione di rovesci e temporali sparsi, localmente di forte intensità, in spostamento anche alle adiacenti aree pianeggianti. Il moto dei fenomeni in previsione non permette di escludere un veloce coinvolgimento del litorale laziale (da Roma in giù) verso sera. 

Temperature generalmente stazionarie o in lieve calo, con aumenti nei valori massimi previsti solo sulla Toscana. Picchi di +35°C solo sulle pianure sarde e sulla Valle dell’Arno, più basse altrove, quasi ovunque sotto i +30°C su Abruzzo e Molise. 

Giovedì 11/08: transito di nuvolosità lieve e alta, con cieli da poco nuvolosi a nuvolosi su tutte le regioni peninsulari, anche molto nuvolosi sul versante adriatico. Nel pomeriggio possibile la formazione di qualche isolato rovescio o temporale sulle zone interne di Lazio, Abruzzo e Molise. 

Temperature in lieve calo. 

Venerdì 12/08: cieli generalmente poco nuvolosi o nuvolosi durante tutta la giornata. Possibili addensamenti pomeridiani in Appennino, sulle zone interne della Sardegna e sul basso Lazio, dove potrebbe presentarsi qualche isolato temporale. 

Temperature stazionarie. 

Successivamente, già sabato qualche modello vede un veloce guasto del tempo, con piogge e temporali, ma è tutto da verificare dato che l’affidabilità previsionale è piuttosto bassa. Nel fine settimana valuteremo meglio la situazione con più precisione, soprattutto per la settimana di ferragosto, che potrebbe risultare interessante dal punto di vista meteorologico. 

Buona giornata! 

Tutte le nostre previsioni per il Centro, le trovate qui: previsioni centro Italia.

Sei un appassionato di funghi e vuoi rimanere sempre aggiornato sulla situazione in tempo reale, in tutta Italia? Segui funghimagazine.it

Related Posts

Leave a Comment

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: