Progressivo peggioramento sul centro.

Buonasera. Grazie a grandi cambiamenti su larga scala nel settore Europeo e Mediterraneo, il tempo sul centro Italia è previsto in progressivo peggioramento. Va formandosi in Atlantico un importante corridoio instabile che, partendo dalla Groenlandia, aggancerà una depressione attualmente in azione sul Golfo di Biscaglia, aprendo la strada per il Mediterraneo alle tanto attese perturbazioni atlantiche. 

Inizialmente, in riferimento alle giornate di mercoledì 18/10 e giovedì 19/10, assisteremo ad un graduale rinforzo delle correnti dai quadranti meridionali, in associazione ai primi fenomeni che però colpiranno irregolarmente solo alcune aree del territorio. Dalla seconda parte di venerdì la situazione si farà invece più complicata ed entro la notte di sabato una buona fetta del territorio potrebbe trovarsi in condizioni di tempo perturbato o a tratti molto perturbato.

Dettaglio dei prossimi giorni:

Mercoledì 18/10: molte nubi su tutte le regioni, in prevalenza stratificate e spesso compatte. Sulla Toscana possibile un passaggio piovoso tra metà mattinata e primo pomeriggio, con precipitazioni prevalentemente di debole intensità, in spostamento verso Umbria e Marche nel pomeriggio. Dalla sera, soprattutto tarda serata, intensificazione dell’instabilità in corrispondenza del Mar Ligure, con fenomeni a carattere prevalentemente temporalesco in spostamento verso la Toscana nord-occidentale. 

Progressivo rinforzo dello scirocco su Tirreno ed Adriatico, con conseguente incremento del moto ondoso; ostro invece a ridosso della Sardegna. 

Temperature in calo nei valori massimi sulle regioni peninsulari, in aumento sui settori occidentali della Sardegna, con punte di +30°C su Sassarese e Oristanese. 

Giovedì 19/10: nelle ore notturne instabilità temporalesca sulla Toscana, con particolare attenzione alle aree costiere centro-settentrionali e a ridosso dell’Appennino, dove potranno presentarsi fenomeni intensi soprattutto per quantitativo di precipitazione caduta (nubifragi). Tempo che rimarrà comunque instabile anche nel resto della giornata sulla Toscana, con generale attenuazione dei fenomeni che tenderanno a persistere più a ridosso dei rilievi e sulle zone soggette a stau; fenomeni sparsi prevalentemente orografici anche sull’Umbria e dal pomeriggio sulle zone interne del Lazio. Versante adriatico sottovento con stratificazioni di nuvolosità medio-alta generata da compressione adiabatica. 

Continuo rinforzo dei venti meridionali, con scirocco in Adriatico, ostro e libeccio sul Tirreno in impetuoso ingresso sulle aree peninsulari e sulla Sardegna da metà giornata. 

Molto mosso il Mare di Sardegna, mossi in rinforzo Tirreno, Ligure e Adriatico. 

Temperature in aumento nei valori massimi, soprattutto sul versante adriatico dove saranno diffusamente superiori a +25/26°C. 

Buona serata! 

Tutte le nostre previsioni per il Nord, Centro e Sud Italia le trovate qui: previsioni Meteo Italia

I nostri articoli di didattica qui ->MeteoPills

Attraverso il seguente link puoi accedere a tutti i nostri canali social –> NaturalMeteo <-

Visita il nostro canale YouTube; iscriviti ed attiva la campanella per non perderti i nostri contenuti.

Sei un appassionato di funghi e vuoi rimanere sempre aggiornato sulla situazione in tempo reale, in tutta Italia? Segui funghimagazine.it

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.