Primo Maggio perturbato sul centro 

Buonasera. Come già anticipato, la fase stabile in corso risulta del tutto transitoria e relativamente breve, dato che nelle carte è già previsto un nuovo peggioramento proprio in corrispondenza dell’inizio di maggio. L’esteso promontorio che si estende su tutta l’Europa continentale verrà gradualmente eroso da un’area depressionaria che interessa attualmente l’area britannica, con la formazione di un vortice secondario mercoledì sul Mediterraneo occidentale; si avrà quindi sul nostro territorio un peggioramento diffuso, accompagnato dall’afflusso di aria più fredda che potrebbe permettere il ritorno della neve in montagna giovedì e venerdì. 

Dettaglio dei prossimi giorni:

Martedì 30/04: tempo prevalentemente stabile nella prima parte della giornata, in peggioramento dal pomeriggio a partire dalla Sardegna, con progressivo rapido incremento delle nubi e piogge sparse; allo stesso tempo, prima dell’arrivo delle nubi connesse alla perturbazione, sulle zone interne peninsulari è probabile la formazione di rovesci e temporali sparsi, particolarmente su Toscana e Umbria. Alla sera fenomeni diffusi sulla Sardegna, anche localmente intensi e a prevalente carattere temporalesco

Scirocco su quasi tutto il territorio, in rotazione a ostro o libeccio sulle coste tirreniche. 

Temperature ovunque elevate per il periodo, localmente fino a sfiorare i +30°C sull’area di Roma. 

Mercoledì 01/05: tempo fortemente instabile, con fenomeni diffusi a prevalente carattere temporalesco possibili su tutto il territorio per gran parte della giornata; costa adriatica in parziale ombra pluviometrica. Saranno possibili delle temporanee aperture, anche localmente ampie (sul versante adriatico), ma in un contesto comunque instabile. Fenomeni a tratti significativi, ma pressoché impossibili da localizzare con precisione. 

Scirocco intenso, in rotazione a ostro a metà giornata sul versante tirrenico, libeccio sulla Sardegna e sul versante adriatico (garbino). Tirreno fino a molto mosso sulle coste laziali. 

Temperature in drastico calo, salvo che sulla costa abruzzese e molisana a causa del favonio, ma comunque non eccessivamente alte per il periodo. 

Giovedì 02/05: tempo ancora molto instabile, seppur in tendenziale miglioramento. Aperture anche localmente ampie, con progressivo incremento dell’instabilità nel corso della mattinata, soprattutto sul versante tirrenico. Calo della quota neve, fino a media montagna sull’Appennino toscano e dalla sera anche sul resto dell’Appennino. 

Temperature senza variazioni di rilievo, salvo qualche aumento più significativo sulle Marche ed un generale calo sull’Appennino. 

Buona serata! 

Tutte le nostre previsioni per il Nord, Centro e Sud Italia le trovate qui: previsioni Meteo Italia

I nostri articoli di didattica qui ->MeteoPills

Attraverso il seguente link puoi accedere a tutti i nostri canali social –> NaturalMeteo <-

Visita il nostro canale YouTube; iscriviti ed attiva la campanella per non perderti i nostri contenuti.

Sei un appassionato di funghi e vuoi rimanere sempre aggiornato sulla situazione in tempo reale, in tutta Italia? Segui funghimagazine.it

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abilita notifiche Si No