Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia, Nuova situazione temporalesca “pericolosa”

⚠️ FASE TEMPORALESCA TRA PIEMONTE E LOMBARDIA NELLA SERATA DI SABATO 6 LUGLIO, AREE COINVOLTE DAI FENOMENI PIÙ INTENSI:

Buon Venerdì, nonostante un avvio di giornata ben soleggiato e caldo su buona parte delle regioni di Nord Ovest, c’è da monitorare una “scodata” temporalesca che potrebbe rivelarsi molto intensa tra il tardo pomeriggio/sera di Sabato 6Luglio, coinvolgendo segnatamente i settori geografici dell’alta pianura lombardo/piemontese e settori pedemontani adiacenti della Valle d’Aosta centro orientale.

Nel dettaglio, a partire dal pomeriggio di Sabato aria più fresca inizierà ad affluire dallo spartiacque alpino Ossolano, essa coadiuvata ad un blando fronte perturbato sulla Francia, il quale acquisterà importanza in termini di umidità evolvendo verso le nostre regioni di Nord Ovest; aria più fresca in afflusso ai piani alti dell’atmosfera si scontrerà con aria più calda ed umida preesistente nei bassi strati, ragion per cui sarà lecito attendersi sviluppi convettivi che potrebbero rivelarsi molto intensi sulle seguenti zone:

Seguici sul nostro canale Whatsapp, per rimanere sempre aggiornato. PREMI QUI

Tardo pomeriggio di Sabato: nuclei temporaleschi in formazione sulla Valle d’Aosta centro orientale evolveranno verso il Biellese, Verbano Cusio Ossola e Novarese entro sera, qui la zona di convergenza delle correnti al suolo per lo scontro in libera atmosfera tra due masse d’aria ben distinte potrebbe rivelarsi eccelso, ed, in grado di dar vita a nuclei temporaleschi particolarmente intensi, accompagnati da nuovi nubifragi (dopo quelli della scorsa settimana) , possibilità di grandine di medie dimensioni, episodi di “downburst” raffiche di vento discensionali in uscita dai cumulonembi (nubi convettive), da prestare particolare attenzione alla possibilità di nuovi rischi idraulici ed idrogeologici specie sui fondovalle alpini Aostani e del comparto del Monte Rosa.

Successivamente entro sera/notte i sistemi temporaleschi evolveranno verso i settori di alta pianura e pedemontane lombarde, ove non si escludono episodi di nubifragi specie sulle province di Varese, Como, Lecco , Sondrio, Monzese con possibili rischi idraulici nelle aree urbane dovuti all’ingrossamento di fiumi come Lambro, Seveso (giusto per citarne alcuni).


Seguiranno ulteriori aggiornamenti in pagina.

Seguici sul nostro canale Whatsapp, per rimanere sempre aggiornato. PREMI QUI

Tutte le nostre previsioni per il Nord, Centro e Sud Italia le trovate qui: previsioni Meteo Italia

I nostri articoli di didattica qui ->MeteoPills

Attraverso il seguente link puoi accedere a tutti i nostri canali social –> NaturalMeteo <-

Visita il nostro canale YouTube; iscriviti ed attiva la campanella per non perderti i nostri contenuti.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abilita notifiche Si No