Pasqua è salva mentre Pasquetta…

Fabio Fioramonti,

Buongiorno e buon Mercoledì, partendo dal presupposto che stilare in maniera dettagliata una previsione del tempo per una festività tanto attesa come la Pasqua, richiede molta attenzione e scrupolosità da parte del previsore, soprattutto se coincide con una fase atmosferica spiccatamente dinamica come quella che stiamo vivendo nei giorni correnti.
Tralasciando la giornata odierna e quelle di #Giovedì e #Venerdì, che trascorreranno nel complesso soleggiate con tutt’al più nubi cumuliformi in transito che specie nella giornata di Venerdì potrebbero dar luogo a qualche precipitazione nei settori adiacenti al comparto Alpino e Prealpino.

Pasqua

Proviamo dunque a focalizzarci sulla giornata di Pasqua.
Per la giornata di Domenica supponiamo un proseguimento di condizioni atmosferiche soleggiate, grazie alla rimonta anticiclonica che sta avvenendo in queste ore. L’anticiclone in questione non vanta valori alti in termini di geopotenziali (1020-1025 hpa) quindi risulta di tipo “dinamico” e a sua volta può essere facilmente disturbato da incursioni perturbate provenienti dall’Oceano Atlantico.

Pasquetta o Lunedì dell’Angelo


Se nella giornata di Pasqua avremo le condizioni ideali per trascorrere giornate all’aperto grazie all’ampio soleggiamento e temperature gradevoli, la giornata di Pasquetta (Lunedì 22) sarà appunto la testimonianza concreta di quanto detto sopra, infatti l’anticiclone che ci garantirà bel tempo nella giornata di Domenica verrà disturbato dal flusso perturbato “basso” Atlantico già in azione sulla penisola iberica.

Quindi di conseguenza si vedrà un nuovo aumento della nuvolosità sulle regioni occidentali a partire dalla Sardegna, il quale richiamerà ventilazione dai quadranti meridionali ed anniderà nuvolosità verso le regioni di Nord Ovest specie sui settori di alta pianura di Piemonte e Lombardia(Sbarramento orografico date le correnti con traiettoria Sud-Nord) nel corso della giornata in questione, non escludiamo qualche pioggia entro sera.

Uno sguardo a settimana prossima


“Volgendo lo sguardo a prua” quindi per i giorni successivi al periodo pasquale, ad oggi i modelli mostrano segnali di un proseguimento della fase dinamica della Primavera, che ricordiamo è stagione di scambi meridiani e quindi di fasi perturbate/piovose alternate a momenti soleggiati in un contesto termico gradevole, sull’evoluzione atmosferica attesa per il ponte festivo del 25 Aprile ci torneremo nei prossimi giorni.
Supposizione valida per le regioni di Nord Ovest, con attendibilità Alta fino a Domenica, Media per la giornata di Lunedì, Medio bassa per le giornate seguenti.
In allegato:
Fig 1,3 Concordanza modellistica dei modelli a nostra disposizione #Gfs (americano) #Ecmwf (europeo) valida per la giornata di Domenica dove si mette in risalto la fase stabile e soleggiata grazie alla protezione dell’anticiclone.

Fig 2,4 Concordanza modellistica valida per la giornata di Lunedì dove mettiamo in risalto l’azione di disturbo a carico dell’anticiclone da parte del vortice depressionario presente tra Spagna e Marocco e quindi la possibilità di un aumento delle nuvole sulle regioni di ponente italiche.
Fig 5 Mappa valida per la giornata di Martedì 23, dove indichiamo la possibilità di tempo perturbato causato dal vortice depressionario iberico alimentato a sua volta dal flusso perturbato Atlantico.

Fig 6 Spaghi meteo illustrati relativi alla verticale del piano isobarico 850hpa del paese dalla quale scrivo.

Fig. 1

Fig. 2

Fig. 3

Fig. 4

Fig. 5


Fig. 6

Fabio Fioramonti

Precedente Settimana più stabile ma in compagnia delle nuvole.E poi? Successivo L'Atlantico vuole tenere le redini del gioco

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.