Nuovo intenso peggioramento sul centro Italia

Buonasera. Un debole cuneo interciclonico ci consente di avere una giornata prevalentemente soleggiata sul centro Italia, dopo un sabato ancora un po’ dinamico. La labilità di questa breve fase è, tuttavia, messa in evidenza dalla frequente formazione di nuvolosità a sviluppo verticale, indice di un’atmosfera ancora non molto stabile. Si appresta a raggiungere l’Italia un esteso sistema perturbato, il quale, dalla giornata di lunedì, porterà di nuovo il tempo a peggiorare sensibilmente; il minimo di pressione al quale è associata la perturbazione si trova attualmente in prossimità della Francia, con pressione al suolo attorno a 985hPa, mentre da martedì andrà a posizionarsi ad ovest della nostra penisola, dando vita a instabilità a più riprese, ma anche ad una situazione in genere molto complessa da analizzare nel dettaglio.

Dettaglio dei prossimi giorni:

Lunedì 26/02: tempo in progressivo generale peggioramento. Prime precipitazioni dal mattino su Sardegna e Toscana, con incremento delle nubi sul resto del territorio; dal pomeriggio sensibile aumento dell’instabilità, con precipitazioni via via più diffuse e intense sul versante tirrenico e sulla Sardegna, anche significative da metà pomeriggio sulla Toscana occidentale e a ridosso dell’Appennino e dalla sera sul Lazio. Nevicate in genere oltre 1800/1900m, eccetto che sull’Appennino toscano dove ad inizio peggioramento la quota neve sarà temporaneamente anche inferiore a 1000m. Prevalentemente in ombra pluviometrica il versante tirrenico, con possibilità di qualche sconfinamento alla sera. 

Forte rinforzo della ventilazione dai quadranti meridionali, con scirocco intenso lungo le coste tirreniche; libeccio teso sulla Sardegna. Mare agitato sulle coste occidentali della Sardegna, fino a molto mosso il tirreno a ridosso della Toscana.

Temperature in calo su gran parte del territorio, in leggero aumento su versante tirrenico abruzzese e molisano e Sardegna. 

Martedì 27/02: tempo fortemente instabile. Piogge e temporali su versante tirrenico peninsulare e Sardegna, con possibilità di fenomeni localmente molto significativi, in particolare a ridosso delle coste di Lazio e Toscana. Versante adriatico in prevalente ombra pluviometrica, salvo irregolari sconfinamenti, più probabili dalla seconda parte della giornata. Neve a tratti fino a 1500/1600m sulla Toscana, 1800/2000m su Lazio e Umbria.

Ventilazione ancora tesa da sudest (scirocco), intensa su Lazio e Toscana meridionale. Libeccio in attenuazione sulla Sardegna. Tirreno molto mosso sulle coste laziali.

Temperature in aumento sulle regioni peninsulari, in leggero calo sulla Sardegna. 

Si consiglia di rimanere aggiornati nelle prossime ore per eventuali novità, data l’incertezza previsionale. Buona serata! 

Tutte le nostre previsioni per il Nord, Centro e Sud Italia le trovate qui: previsioni Meteo Italia

I nostri articoli di didattica qui ->MeteoPills

Attraverso il seguente link puoi accedere a tutti i nostri canali social –> NaturalMeteo <-

Visita il nostro canale YouTube; iscriviti ed attiva la campanella per non perderti i nostri contenuti.

Sei un appassionato di funghi e vuoi rimanere sempre aggiornato sulla situazione in tempo reale, in tutta Italia? Segui funghimagazine.it

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abilita notifiche Si No