IPOTESI BREVE/MEDIO TERMINE: INTENSO FRONTE TEMPORALESCO IN ARRIVO. VEDIAMO QUANDO..

IPOTESI METEO A BREVE/MEDIO TERMINE, UN INTENSO FRONTE TEMPORALESCO PLACHERÀ I “BOLLENTI SPIRITI” DEL PROMONTORIO ANTICICLONICO NORDAFRICANO.

Buon Martedì sulla nostra penisola nel corso dei prossimi giorni si osserveranno i massimi effetti in termini di calore ed umidità dell’espansione del promontorio anticiclonico nordafricano, alimentato da aria molto calda d’estrazione subtropicale continentale direttamente dall’entroterra algerino; esso causerà un imponente riscaldamento dell’aria a tutte le quote dell’atmosfera su un’ampia fetta di territorio nazionale, con particolare riferimento alle regioni centromeridionali.

Va sottolineato come l’avvenzione di aria calda in questione porti con se un’atmosfera non proprio soleggiata, ma bensì, su buona parte delle nostre regioni l’irraggiamento solare risulta in parte schermato da nuvolosità di tipo stratiforme data dalla condensazione dell’aria calda che transita sulle acque superficiali di un mar Mediterraneo ancora piuttosto “fresco” per la stagione, unitamente alla componente subtropicale che tende a trasportare del pulviscolo desertico in sospensione ai piani alti dell’atmosfera, creando così una sorta di “effetto serra” e sensazione di caldo afoso in prossimità del suolo.

Seguici sul nostro canale Whatsapp, per rimanere sempre aggiornato. PREMI QUI

Dal punto di vista barico questa situazione sul finir della settimana sembra avere una battuta d’arresto, con l’inserimento di aria via via più fresca dai quadranti occidentali, ma il dazio da pagare per smaltire il calore latente che si accumulerà in questi giorni, saranno violenti temporali che inizieranno ad agire sin dalla serata di Giovedì 20 Giugno a cominciare da Alpi e Prealpi, in graduale estensione in maniera più diffusa ai settori di pianura adiacenti a queste.

La dinamica atmosferica proposta dai modelli di riferimento propone un graduale cedimento barico del promontorio anticiclonico nordafricano a partire dalla giornata di Giovedì a partire dalle regioni settentrionali con l’inserimento di un fronte temporalesco proveniente dall’Atlantico, il quale nella sua evoluzione in sede italica si rinvigorirà ulteriormente, poiché andrà a contrasto con aria molto calda preesistente.

Da tale dinamica trarranno origine violenti sviluppi temporaleschi dati dal contrasto tra due masse d’aria totalmente diverse tra loro, di conseguenza non sarà utopia osservare fenomeni intensi quali nubifragi e grandinate che dalle regioni settentrionali si estenderanno a parte delle regioni centrali entro Domenica 23 Giugno, con calo termico diffuso stante la rotazione dei venti che tenderanno a disporsi dai quadranti Nord occidentali.

Seguiranno ulteriori articoli previsionali in merito.

Seguici sul nostro canale Whatsapp, per rimanere sempre aggiornato. PREMI QUI

Tutte le nostre previsioni per il Nord, Centro e Sud Italia le trovate qui: previsioni Meteo Italia

I nostri articoli di didattica qui ->MeteoPills

Attraverso il seguente link puoi accedere a tutti i nostri canali social –> NaturalMeteo <-

Visita il nostro canale YouTube; iscriviti ed attiva la campanella per non perderti i nostri contenuti.

Un commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abilita notifiche Si No