Instabilità di nuovo in aumento sul centro 

Buongiorno. L’Italia si troverà nelle prossime ore a cavallo tra due masse d’aria molto differenti: una molto fredda che interesserà l’Europa centro-settentrionale, ed una molto mite che invece dominerà il Mediterraneo. Le correnti settentrionali che hanno favorito la breve fase stabile degli ultimi 2-3 giorni vengono gradualmente sostituite da un flusso occidentale, carico di umidità e decisamente più mite, al quale si associa un nuovo incremento dell’instabilità, con precipitazioni inizialmente irregolari. 

Dettaglio dei prossimi giorni:

Domenica 14/01: nubi anche consistenti sul versante tirrenico e sulla Sardegna, in estensione dal pomeriggio anche alle regioni adriatiche. Possibilità di brevi deboli rovesci, da isolati a sparsi al mattino, più diffusi dalla sera sul versante tirrenico. Neve da quote variabili, più in basso nelle valli dopo l’inversione notturna, ma in genere oltre 1200/1300m. 

Temperature in calo nei valori massimi. 

Lunedì 15/01: variabile nella prima parte della giornata, con nuvolosità intensa e piogge sparse, in progressiva attenuazione. Graduale riduzione delle nubi nel corso della mattinata sul versante adriatico, più persistenti invece sulle regioni tirreniche, seppur in leggera diminuzione nel pomeriggio. 

Temperature in aumento. 

Martedì 16/01: giornata leggermente più stabile, con locali annuvolamenti, soprattutto lungo il versante adriatico, con associata qualche debole pioggia; tuttavia, il tempo risulterà in genere soleggiato su gran parte del territorio. Tende ad aumentare la variabilità dalla sera, con più nubi. 

Temperature in calo, eccetto che sul Lazio dove saranno in lieve aumento nei valori massimi. 

Buona giornata! 

Tutte le nostre previsioni per il Nord, Centro e Sud Italia le trovate qui: previsioni Meteo Italia

I nostri articoli di didattica qui ->MeteoPills

Attraverso il seguente link puoi accedere a tutti i nostri canali social –> NaturalMeteo <-

Visita il nostro canale YouTube; iscriviti ed attiva la campanella per non perderti i nostri contenuti.

Sei un appassionato di funghi e vuoi rimanere sempre aggiornato sulla situazione in tempo reale, in tutta Italia? Segui funghimagazine.it

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abilita notifiche Si No