fringuello - fringilla coelebs

Fringuello: un uccello canoro della primavera

Fringuello: un uccello canoro della primavera

Il Fringuello (Fringilla coelebs, Linnaeus 1758) è un uccello dell’ordine dei Passeriformi, appartenente alla famiglia degli Fringillidi.

È un uccello di piccole dimensioni, ha un peso attorno ai 20 gr, una lunghezza variabile dai 14-16 cm, simile a quella di un passero, e un’apertura alare di 25-28 cm.

È presente dimorfismo sessuale (dicromatismo sessuale), infatti Il maschio si distingue molto bene dalla femmina (vedi foto seguente) per via della livrea più colorata e per il piumaggio che si presenta azzurro sulla testa, verde lungo il groppone, rosa intenso sul petto e nero sulle estremità delle ali; la femmina invece ha colori piuttosto bruno-giallastri. Le caratteristiche più significative della specie, presenti in entrambi i sessi sono: le barre bianche presenti sulle spalle e sull’ala e le timoniere esterne anch’esse bianche. Entrambe queste caratteristiche sono ben evidenti mentre l’uccello è in volo.

fringuello fringilla coelebs

Distribuzione e dove vive il Fringuello?

Il Fringuello lo si può trovare, nel suo areale più meridionale, lungo le costa africane, dalla Libia al Marocco e negli arcipelaghi delle Azzorre e Madera. Presente diffusamente in tutta Europa fino quasi ai limiti della vegetazione arborea, tra Scandinavia e Siberia. È meno diffuso, ma comunque presente sulle coste nelle pianure continentali. Le uniche aree del bel paese in cui scarseggia sono le Murge pugliesi e la Sicilia.

La specie è piuttosto comune ovunque sia presente un pò di vegetazione: nei boschi, non troppo fitti, di latifoglie e conifere, nei cespugli, lungo le siepi, nei campi e nei frutteti. In inverno, e a volte pure durante il periodo riproduttivo, è presente anche nelle periferie delle città, ove è più facile trovare cibo.

Alle nostre latitudini la specie mostra un comportamento tipicamente sedentario, ed è uno degli uccelli più diffusi e numerosi presenti sul suolo nazionale. Nidifica su tutto il territorio, dal livello del mare, fino a quote superiori ai 2.000 metri, con densità maggiori nelle regioni settentrionali, soprattutto nell’area alpina e appenninica. 

Il nido è di solito costruito su alberi o cespugli, e ben mimetizzato tra muschi e licheni. Le uova, in genere 4 o 5, sono incubate per circa due settimane, mentre i pulcini lasciano il nido dopo 15-18 giorni dalla schiusa.

Cosa mangia il Fringuello?

Ha una dieta composta, prevalentemente, di: semi, granaglie, ortaggi e frutti. In periodo riproduttivo, invece, una buona percentuale della dieta è costituita da invertebrati.

Il volo del Fringuello

Il suo volo è “ondulato” e simile a quello degli altri Fringillidi. È piuttosto territoriale in periodo riproduttivo, mentre in inverno il Fringuello esibisce un comportamento gregario, formando gruppi di dimensione variabile, frammisti a peppole, verdoni e lucherini.

Il canto del Fringuello e i suoi dialetti

Il melodioso canto del Fringuello è una dote che i maschi utilizzano durante la stagione degli amori, (tra aprile e giugno). Il fringuello sfoggia 2-3 melodie per la conquista del partner, con la quale vivrà in monogamia. Essi imparano a cantare ascoltando da piccoli i canti degli adulti.

Si sono riscontrate differenze di canto, che variano in base alle aree geografiche in cui vivono, che assomigliano a veri e propri dialetti.

Alcune riprese di Peri Fyseos

Articolo scritto in collaborazione con lo staff di – Peri Fyseos – visitate il loro bellissimo canale YouTube -> Peri Fyseos.

Articoli di NaturalMeteo sul mondo animale -> Animali

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abilita notifiche Si No