Da Domenica 9 giugno potenziale rischio di fenomeni estremi (alluvionali) al Nord, caldo opprimente al centrosud

👀 ⚠️⛈ A PARTIRE DA DOMENICA 9 GIUGNO POTENZIALI RISCHI ALLUVIONALI AL NORD, CALDO OPPRIMENTE AL CENTROSUD ⚠️☀️🔥

Buon Giovedì, la seconda settimana di Giugno sulla nostra penisola dal punto di vista atmosferico proporrà scenari diametralmente opposti ed anche “estremi” per certi aspetti, vediamo perché.

Come mostra la sinottica in allegato, sulla nostra penisola nel corso della prossima settimana agiranno due figure bariche ben distinte tra loro, al CentroSud si osserverà un’avvenzione d’aria molto calda d’estrazione subtropicale connessa al promontorio anticiclonico nordafricano, il quale vanta isoterme positive notevoli per il periodo, apportando di conseguenza valori di temperatura superiori ai 37/38 gradi diffusi sulle nostre regioni insulari.

Seguici sul nostro canale Whatsapp, per rimanere sempre aggiornato. PREMI QUI

Le regioni del Nord Italia si troveranno invece in una zona atmosferica “borderline” e sul ramo ascendente di una ferita barica depressionaria ricolma di aria molto fresca per il periodo, che agirà sugli stati centrali europei e successivamente si incaglierà tra Spagna e Francia; per “ramo ascendente” si allude al trasporto di umidità che la saccatura proveniente da Nord andrebbe a trasportare sfruttando la componente umida e calda del promontorio anticiclonico nordafricano giacente sulle regioni meridionali, esaltando l’accumulo di nubi ed umidità stessa per effetto stau orografico sui settori adiacenti ai rilievi alpini e prealpini.

Da tale dinamica le regioni settentrionali italiane a partire dal pomeriggio di Domenica 9 Giugno sperimenterebbero violenti temporali da contrasto anche di notevole entità in termini di precipitazioni, non sarà utopia osservare locali grandinate ed annessi nubifragi sui settori di alta pianura di Piemonte, Lombardia, Veneto , oltre che sui settori alpini e prealpini, l’attenzione andrà rivolta alla persistenza delle precipitazioni attese, le quali insisterebbero su terreni già martoriati dalle piogge intervenute nel corso del mese di Maggio.

Tale configurazione atmosferica desta preoccupazione poiché potrebbe persistere per gran parte della prossima settimana e protrarsi almeno sin verso il 15/16 Giugno, esponendo i settori di pianura posti a Nord del fiume Po a rischi di tipo alluvionale ma soprattutto idrogeologico per quanto riguarda i settori alpini, prealpini e pedemontani.

Seguiranno ulteriori articoli previsionali in merito.

Seguici sul nostro canale Whatsapp, per rimanere sempre aggiornato. PREMI QUI

Tutte le nostre previsioni per il Nord, Centro e Sud Italia le trovate qui: previsioni Meteo Italia

I nostri articoli di didattica qui ->MeteoPills

Attraverso il seguente link puoi accedere a tutti i nostri canali social –> NaturalMeteo <-

Visita il nostro canale YouTube; iscriviti ed attiva la campanella per non perderti i nostri contenuti.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abilita notifiche Si No