Home Previsioni ed analisiCentro Italia Aria più fresca finalmente arrivata sul centro Italia! Ma qualcosa è andato fuori previsione.

Aria più fresca finalmente arrivata sul centro Italia! Ma qualcosa è andato fuori previsione.

by Valerio Mallone
aria più fresca

Week-end stabile e poi locale instabilità sul centro

L’annunciato calo termico sulle nostre regioni è finalmente arrivato e l’ingresso dell’aria più fredda non è stato certamente indolore su parte del territorio.

I fenomeni più intensi erano previsti sulle regioni adriatiche, in particolare sulle coste, dove nella notte era possibile la formazione di qualche sistema temporalesco degno di nota, in corrispondenza dell’arrivo dell’aria più fresca. Per le regioni tirreniche era stato previsto invece solo qualche temporale sulle zone interne di Lazio ed Umbria.

mappa fulmini
Fonte Blitzortung.com

Sul versante adriatico però poco è accaduto; temporali puntualmente intensi hanno interessato le Marche nella tarda serata di ieri, ma certamente era previsto ben di più, e sull’Abruzzo i fenomeni sono stati ancora più deboli. Il sistema temporalesco principale, sempre legato al fronte freddo, si è formato decisamente più ad ovest del previsto ed ha proseguito il suo cammino verso meridione interessando una porzione di territorio molto maggiore di quella in previsione. A partire dalla Toscana orientale, i temporali scendendo hanno portato piogge su tutta l’Umbria, spesso anche intense, con alcuni danni segnalati, legati prevalentemente al vento forte.

Radar Centro Italia. Fonte Meteologix.com

Dall’alto Lazio il sistema temporalesco si è poi organizzato meglio, assumendo tutte le caratteristiche di una squall line (linea temporalesca), con precipitazioni molto intense che hanno interessato anche la capitale ed il litorale Laziale, con vento burrascoso che ha raggiungo gli 80-90km/h. Inevitabilmente si sono verificati alcuni danni, con alberi abbattuti anche nell’area urbana di Roma. Il fronte alle ore 3 era già sul basso Lazio: ha impiegato circa 4 ore a scendere dalla Toscana. Tantissime le fulminazioni registrate durante tutta la notte.

Mentre sul versante adriatico quindi il ricambio d’aria è stato più graduale, su quello tirrenico è stato ben più impetuoso e probabilmente la maggiore disponibilità di energia ha consentito la formazione di questi forti temporali, anche più ad ovest del previsto.

Il bello di questi fenomeni è proprio questo: sono difficili da prevedere, e spesso ti sorprendono!

Satellite. Fonte meteologix.com

Tutte le nostre previsioni per il Centro, le trovate qui: previsioni centro Italia.

Sei un appassionato di funghi e vuoi rimanere sempre aggiornato sulla situazione in tempo reale, in tutta Italia? Segui funghimagazine.it

Related Posts

Leave a Comment

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito, acconsentite al nostro utilizzo dei cookie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: