Aprile e l’inverno che non ti aspetti: potrebbe tornare la neve a bassa quota su..

❄️⛈ APRILE E L’INVERNO CHE NON TI ASPETTI!
FINE SETTIMANA ALL’INSEGNA DEL MALTEMPO SULLE REGIONI CENTROMERIDIONALI, E CON GLI ESORDI DELLA PROSSIMA SETTIMANA POSSIBILI NEVICATE FINO A QUOTE MOLTO BASSE SULLE REGIONI DI NORD OVEST ❄️⛈

Buon Venerdì e ben ritrovati, la prima esclamazione che mi viene da dire è “Che Caos l’Atmosfera! “ Prima ci fa assaggiare un vero e proprio anticipo d’Estate (lo scorso fine settimana) mentre ora ci fa piombare addosso condizioni atmosferiche simil invernali, senza darci la parvenza di quella che doveva essere la stagione “di mezzo” , “di transizione” da quella più fredda a quella più calda; questa stagione primaverile invece si sta dimostrando negli episodi atmosferici o “tutto” (eccessivamente caldo) o niente (addirittura freddo).

Tornando all’analisi della situazione barica attesa sullo scacchiere europeo, non possono non balzare all’occhio le ripetute discese di aria artico marittima verso gli stati mittleuropei e del Mediterraneo, per la stagione in essere sono masse d’aria davvero molto fredde per il periodo, con isoterme negative anche rilevanti e nell’ordine di -6/ -8 a 850hpa (1500m circa).

Seguici sul nostro canale Whatsapp, per rimanere sempre aggiornato. PREMI QUI

Seguici sul nostro canale Whatsapp, per rimanere sempre aggiornato. PREMI QUI

Tali discese di aria fredda dal polo sin verso il Mediterraneo sono frutto del fisiologico rallentamento stagionale definitivo del Vortice Polare, il quale rilascia “noccioli di aria fredda” in direzione meridiana verso Sud; il rallentamento delle vorticità polari consentono all’anticiclone delle Azzorre in Atlantico di ergersi dalla sua sede d’origine fin oltre il 50.mo parallelo, incentivando l’aria fredda di provenienza artica a dilagare su buona parte d’Europa. (Scambi meridiani di calore tipici del periodo primaverile).

Rientrando allo scenario atmosferico nazionale, proprio in queste ore la nostra penisola viene attraversata da un nuovo veloce impulso d’aria artica, il quale evolve da Nord a Sud pilotato da intense correnti settentrionali, con effetti precipitativi più apprezzabili sul medio Adriatico, Sud Italia e quota neve che sull’Appennino centromeridionale si colloca tra gli 800 e 1000m . Piogge sottoforma di rovesci agiranno a macchia di leopardo su buona parte delle regioni meridionali anche nel corso delle giornate di Sabato e Domenica21 Aprile, con la possibilità di assistere ad episodi grandinigeni.

Le regioni di Nord Ovest fino alla giornata di Domenica si troveranno sottovento, per via dell’aria fredda che evolvendo con traiettoria Nord/Sud impattando contro le Alpi provoca intense correnti di Favonio sulla Valpadana, atmosfera soleggiata e temperature in netto calo dal momento in cui cessa la ventilazione.

La giornata di Lunedì 22 Aprile potrebbe rivelarsi “clamorosa” per certi versi, un nuovo nucleo di aria molto fredda d’estrazione artica evolverà in sede mediterranea seguendo una via più occidentale, con movimento retrogrado aggirerà le Alpi facendo il suo ingresso dalla porta francese del Rodano/Carcassone; Questa una volta giunta sul mediterraneo occidentale andrà ad interagire con un richiamo di correnti più umide e temperate che formeranno un minimo depressionario al suolo sul golfo del ligure, alimentato appunto da aria molto fredda in quota e più umida nei bassi strati.

Da tale dinamica, tra Lunedì e Martedì 23 Aprile le regioni di Nord Ovest potrebbero sperimentare una fase di maltempo dai connotati decisamente invernali, con piogge diffuse a carattere di rovescio e quota neve decisamente bassa su Alpi e Prealpi (500/600m), non si esclude la possibilità di nevicate sin quasi sui settori pedemontani e di alta pianura di Piemonte, Lombardia Nord Occidentale tra la sera/notte su Martedì, ma per i dettagli di tale ipotesi perturbata vi invitiamo a restare aggiornati su questa pagina ove verranno pubblicati appositi articoli previsionali.

Tutte le nostre previsioni per il Nord, Centro e Sud Italia le trovate qui: previsioni Meteo Italia

I nostri articoli di didattica qui ->MeteoPills

Attraverso il seguente link puoi accedere a tutti i nostri canali social –> NaturalMeteo <-

Visita il nostro canale YouTube; iscriviti ed attiva la campanella per non perderti i nostri contenuti.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Abilita notifiche Si No