Home Previsioni ed analisiCentro Italia Ancora caldo ma con locale instabilità sul centro

Ancora caldo ma con locale instabilità sul centro

by Valerio Mallone

Ancora caldo ma con locale instabilità sul centro

Buon pomeriggio. Come da programmi farà ancora molto caldo sul centro, così anche il week-end ed i prossimi giorni saranno dominati dall’anticiclone nordafricano, con temperature ancora molto elevate rispetto alle medie e tempo stabile su gran parte del territorio. Quella piccola parte che rimane però, potrebbe vedere la formazione di rovesci o temporali di calore, tipici della stagione estiva sulle zone montane, capaci di portare piogge consistenti (seppur molto localizzate) anche in situazioni di assoluto dominio dell’anticiclone, come questa. Proprio questi temporali possono spesso cogliere di sorpresa, andando fuori previsione, perciò è necessario un aggiornamento. 

Fonte: meteociel (modello GFS)

Come già spiegato nel precedente articolo, questa situazione barica è molto difficile da smuovere, e spesso ci vogliono molti giorni per notare dei cambiamenti a livello più generale. Ciò non toglie però che su scala locale non si possano verificare delle variazioni del tempo, soprattutto in un paese orograficamente complesso come il nostro.

Nel dettaglio:

L’infiltrazione di aria leggermente meno calda (perché definirla “fresca” non è corretto) sul versante adriatico del nostro territorio, in associazione al forte riscaldamento del suolo, consentirà la formazione di qualche fenomeno temporalesco sull’Appennino, con il coinvolgimento anche di alcune adiacenti zone. Nulla di diffuso o particolarmente degno di nota, ma attenzione: spesso questa tipologia di fenomeni, come già anticipato, coglie di sorpresa, soprattutto escursionisti o persone che si avventurano in montagna, perciò è sempre bene valutare ogni possibilità quando si consultano le previsioni meteorologiche, anche se il cielo mattutino sembrerebbe annunciare una giornata stabile. 

Sabato 16/07: prevalenza di cielo sereno su tutto il territorio. Nel pomeriggio qualche locale addensamento a ridosso dei rilievi, soprattutto in Appennino, con possibilità medio-bassa di qualche debole ed isolato rovescio o temporale sui rilievi molisani e della Marsica meridionale; improbabile altrove. 

Domenica 17/07: sereno o poco nuvoloso su quasi tutto il territorio. Nel pomeriggio addensamenti in Appennino, con possibile sviluppo di rovesci e temporali sull’interno abruzzese e molisano, con sconfinamenti anche sulle zone di confine del Lazio. Fenomeni difficilmente di forte intensità, ma con possibile presenza di grandine. 

Lunedì 18/07: quasi ovunque stabile e soleggiato. Nel pomeriggio possibile formazione di qualche rovescio o temporale sull’Abruzzo meridionale, basso Lazio (soprattutto sorano e cassinate) e appennino molisano, ancora per il contrasto tra suolo molto caldo e aria leggermente meno calda da nordest. 

Fonte: meteociel (modello icon)

Com’è quindi intuibile dalle precedenti riflessioni, le temperature subiranno un lieve calo sulle regioni adriatiche, mentre non dovrebbero subire variazioni significative altrove. Non appena torneranno a salire, il tempo tornerà ad essere stabile ovunque, e questo dovrebbe accadere già martedì. Nonostante la distanza temporale, i modelli concordano sulla persistenza del promontorio nordafricano, perciò è improbabile che si verifichino variazioni significative ancora per parecchi giorni. 

Attendiamo con ansia un cambiamento decisivo, anche se la persistenza del caldo di quest’estate sarà difficile da dimenticare. 

Buona giornata. 

Tutte le nostre previsioni per il Centro, le trovate qui: previsioni centro Italia.

Sei un appassionato di funghi e vuoi rimanere sempre aggiornato sulla situazione in tempo reale, in tutta Italia? Segui funghimagazine.it

Related Posts

Leave a Comment

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito, acconsentite al nostro utilizzo dei cookie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: